Fernweh

Fernweh: «Nostalgia per posti in cui non si è mai stati. Bisogno di allontanarsi, desiderio di sperimentare cose lontane da casa, urgenza di fuggire dalla vita di tutti i giorni attraverso il viaggio»

“The Wanderer” – Shawn James & The Shapeshifters

Where I go I don’t know when
I’ll be coming back again
Leaving the past behind my stride
In this way I will abide

They call me the wanderer
They call me the wanderer
They call me the wanderer
Ya know I got to keep movin on

I don’t let these chains down low
Keep me from getting too heavy to go
When I feel that tug come from within
Ya know I got to be movin on

They call me the wanderer
They call me the wanderer
They call me the wanderer
Ya know I got to be ramblin on

They call me the wanderer
They call me the wanderer
They call me the wanderer
Ya know I got to be ramblin on

27 pensieri su “Fernweh

  1. Un tempo c’è stato. Sono convinto che per me questo tempo è passato.

    L’idea di passare otto ore in aria, per esempio, mi agita. Si può raggiungere un posto senza volare, d’accordo. Alcuni no.

    E poi significherebbe portare dietro i mille problemi di chi non viaggia col mio stesso spirito. Da solo non potrei più.

    Liked by 1 persona

    1. Io invece ho l’urgenza di chi è stato fermo troppo a lungo, e vorrebbe recuperare il tempo perduto. Viaggiare è respirare, e in questo momento avrei una gran voglia di prenotare il solo biglietto aereo e partire con lo zaino in spalla, con qualcuno con cui condividere questo stesso spirito.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...