8:28 p.m.

“Don’t let me be misunderstood” – Nina Simone

21 pensieri su “8:28 p.m.

    1. Di acqua che scorre senza ristagni.
      Di carta asciutta.
      Di cemento che ancora scotta sotto i piedi.
      Di pelle umida.
      Di birra fresca.
      Di sigarette più o meno regolari.
      Di gocce che evaporano appena toccano terra.
      Di patatine.
      Di umanità.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...